//Romani 8, 1-17 (3 maggio 2016)