//Domenica dell’incarnazione

Domenica dell’incarnazione

Non vi è cielo che possa contenerti, Signore,
né cielo dei cieli, o mari, o abissi;
tu sei nel più umile fiore dei campi,
nel cavo di una roccia,
quanto negli spazi stellari,
e nessuna forma o figura ti conviene:
tu sei l’inimmaginabile
anima dell’atomo del mondo
forza di coesione dell’universo;
e però il santuario che più ami
è il cuore di un bimbo,
il cuore di ogni uomo.
Signore che tutta l’umanità
unita nel tuo nome
sia la tua più splendida cattedrale!
Tu, Madre dello stesso creatore,
Madre di ognuno di noi:
intercedi perché anche noi sua chiesa
sempre fecondata dallo Spirito
continuiamo a generarlo.

2018-11-25T16:46:17+00:00dicembre 22nd, 2018|Cena del Signore (vedi tutte)>|